NEWS UNICASA

Home > News Unicasa

800 121 966

Documenti Utili

FAQ domande frequenti
scopri le domande frequenti Leggi

Intervista a Francesca Tiengo, Amministratrice per vocazione!

2 marzo 2021

Da questa settimana sul nostro blog iniziamo un ciclo di interviste dedicate agli Amministratori affiliati Unicasa, per conoscere meglio i segreti della loro professione, i loro successi e i principali errori. La prima Amministratrice Unicasa intervista è Francesca Tiengo.

A che età e come sei diventata un amministratore di condominio?

All’età di 30 anni perché mi sono inserita professionalmente nel panorama della gestione immobiliare.

 

Dimmi il miglior pregio e il peggior difetto di questa professione.

Il miglior pregio senz’altro le tante diverse sfacettature della professione stessa, sfide sempre nuove e diverse, e l’interazione con persone nuove e di diversa “natura” .

Il peggior difetto, senz’altro, il mancato riconoscimento della professione da parte delle istituzioni e quindi da una parte dei cittadini condòmini e non, che costringe gli amministratori professionisti a scontrarsi con pseudo-colleghi incompetenti e con i pregiudizi insiti nelle persone.

 

Qual è stato l’errore più importante che hai commesso e che cosa hai imparato da quell’errore?

Premettendo che solo chi non fa nulla non commette errori, di errori ne ho commessi sicuramente molti ma sono sempre riuscita a risolverli, sia grazie alla rete di fornitori che negli anni ho creato attorno alla mia attività che sono venuti in mio aiuto, sia grazie alle competenze che ho sviluppato con la continua formazione che negli anni ho sempre coltivato.

Ma se devo indicare l’errore più grande che posso aver commesso in tutti questi anni, sicuramente riguarda più la sfera umana, il sottovalutare alcune problematiche mosse da qualche condòmino, e, soprattutto, l’aver ritenuto che il mio lavoro fosse più tecnico-contabile  tralasciando l’aspetto umano.

 

Quale ritieni sia stato il tuo successo più importante?

L’essere stata in grado di creare una società con un collega fondendo i nostri studi avviati, e, considerando quanto la nostra professione sia stata sempre vissuta e trasmessa in modo individualista, l’essere stata in grado di comprendere che far parte di un gruppo di professionisti potesse essere una grande risorsa; lo stesso dicasi per la rete di fornitori che sono stata in grado di creare, appoggio fondamentale per una gestione condominiale efficiente.

 

Come vedi il futuro della Tua professione?

Sempre più performante, ricco di grandi possibilità per chi sa formarsi ed informarsi.

 

Quando sei entrata nel network UNICASA e, cosa Ti ha spinto a farlo?

L’ingresso in Unicasa, è avvenuto un po’ per caso, tramite alcuni colleghi di Padova che erano in contatto con la sede centrale, nel 2018. Avevo compreso la grande possibilità che ci veniva offerta per poterci spostare dal nostro paese più piccolo alla città di Padova, e così ho proposto ai colleghi l’idea di aprire un local point in zona centrale che unisse i nostri studi.

Quali sono per te le caratteristiche che deve avere un amministratore di condominio moderno?

Esserci. 

Sia dal punto di vista dell’efficienza lavorativa, della velocità di agire che della capacità di adoperarsi nel problem solving, dell’informatizzazione dei suoi strumenti operativi, ma soprattutto sia dal punto di vista umano. Credo che il rapporto diretto tra amministratore e condòmino sia ancora fondamentale, e quest’anno di privazione del contatto visivo lo ha dimostrato ancora di più. L’amministratore è colui che gestisce l’immobile di altri ma anche colui che sa ascoltare le loro esigenze, che spesso esulano dal Condominio.

 

Oltre alla formazione continua obbligatoria, Ti formi e Ti aggiorni regolarmente? Come?

Essere parte del grande network Unicasa consente di formarsi quasi settimanalmente, sia con webinar che con articoli postati sulle pg social del gruppo. La continua evoluzione a cui ho assistito in questi 3 anni che faccio parte di Unicasa è una ricchezza incredibile per tutti i professionisti affiliati, me in primis.

 

Descrivi la Tua giornata lavorativa tipo e soprattutto come vorresti che sia diversa. 

Negli anni ho imparato a gestire il mio tempo lavorativo e devo dire che ne sono appagata; ad eccezione ovviamente di alcuni periodi dell’anno in cui inevitabilmente un amministratore è più sotto pressione per la mole di assemblee, alterno mattinate di ricevimento a mattinate in cui eseguo sopralluoghi o gestisco la commesse dall’ufficio.

Quanto tempo dedichi a te stesso e alla tua famiglia? In quale percentuale?

In collegamento al punto precedente, sia perchè oggigiorno ci è consentito lavorare con uno smartphone sia perchè sono agevolata dal fatto di avere il mio local nel  paese dove abito e dove mio figlio va a scuola, riesco a ritagliarmi il tempo necessario alle mie esigenze e a quelle della mia famiglia.

 Consiglieresti a tuo figlio di intraprendere la Tua attività professionale?

Non saprei, posso solo dire che per fare l’amministratore di condominio ci vuole una vocazione!

 

Quali sono i Tuoi segreti o le Tue strategie per essere un amministratore di successo?

Non so se posso considerarle strategie, sono una persona molto empatica che ha dovuto imparare a non portarsi a casa un lavoro così “invadente” dal punto di vista umano.

Credo però che se in questi 10 anni il feedback che ho è per lo più positivo, sia perchè ritengo fondamentale:

essere costantemente informata e formarmi.

Intessere sempre nuovi rapporti collaborativi con colleghi e fornitori.

Cercare di evolvere sempre.

 

Ilaria Rega

E’ nato Condominio Blu: “La sostenibilità e la condivisione del vivere in comune!”

29 gennaio 2021

E’ nato “Condominio Blu”, un progetto promosso dal gruppo Unicasa e dai suoi Partners che vuole coniugare in modi differenti il concetto di sostenibilità. Un concetto, che non può limitarsi alla semplice scelta tra le diverse fonti energetiche che il mercato offre, ma che intende coprire una pluralità di altri ambiti.

L’intento di “Condominio Blu” è quello di sviluppare Progetti di Sostenibilità dei singoli Partners nei condomini, e, soprattutto dare spazio a quelli che nascono dalla sinergia tra i Partners stessi.

Vincenzo Acunto, amministratore delegato di Unicasa, afferma: “Per Condominio Blu, la sostenibilità nel condominio – massima espressione di condivisione del vivere in comunione – è da intendersi come un processo continuo, che richiama la necessità di coniugare i tre “pilastri” fondamentali della sostenibilità: Ambientale, Sociale, Economica. Oggi queste dimensioni sono necessariamente interdipendenti e non possono essere analizzate e sviluppate da sole. Pertanto, se al momento di scegliere una strategia gestionale si perde per strada una delle tre, non si potrà mai avere uno sviluppo sostenibile”.

Tra i partner che hanno già aderito all’iniziativa “Condominio Blu” abbiamo Società Benefit e Onlus come Delivery Care e Piccolo Principe Onlus, società attive nel mondo dell’energia tra le quali ricordiamo E.On e Brunata  e società che producono e installano prodotti per l’efficientamento energetico dei fabbricati, quali il gruppo Ivas, Falduto F.lli e Tecno Facciata.

Per maggiori informazioni e/o approfondire i progetti di “Condominio Blu” il sito è: https://www.condominioblu.it.

 

COVID 19 – Test Sierologico – Lombardia

27 maggio 2020

Facendo seguito alla Deliberazione della Giunta Regione Lombardia del 12 maggio, pubblicata nei siti dei condomini il 13 maggio e sulle Laser Wall dove presenti, vi comunichiamo che abbiamo sospeso l’offerta del “Test Rapido” ai nostri Clienti.

Sempre in collaborazione con Delivery Care srl offriamo quindi il servizio del Test Sierologico con il prelievo sempre “a domicilio”; il test viene poi concluso in un laboratorio convenzionato, riconosciuto dalla Regione Lombardia. Il costo del Test Sierologico è naturalmente maggiore rispetto al Test Rapido, ma abbiamo comunque ottenuto una convenzione molto interessante.

Tutte le info dal vostro amministratore Unicasa.

Unicasa PROPERTY – Sole 24 Ore 11 ottobre 2016

11 ottobre 2016

S24O Unicasa Property

 

Unicasa Italia spa sviluppa il proprio Know how nell’attività di Advisory e Property con l’Avv. Franco Casarano e con l’Ing. Roberto Putelli, Ceo di Re Gesta Property srl.

L’Avv. Franco Casarano, presidente di Re Gesta Property srl, assume la presidenza del cda di Unicasa Italia spa.

Comunicato stampa – L’avv. Franco Casarano nominato Presidente di Unicasa Italia spa

3 ottobre 2016

images5

Unicasa Italia spa, che da oltre 10 anni con il marchio Unicasa CONDOMINIO ha realizzato sul territorio nazionale la prima rete di gestione di immobili residenziali multi family erogando servizi di gestione per 20 mila unità immobiliari, asset under management per oltre 4 mld di € e superfici per oltre 1,6 mln di mq, ha acquisito la partecipazione di maggioranza di Re Gesta Property srl, società che apporta la professionalità dei soci avv. Franco Casarano, noto professionista nel settore del real estate, ed ing. Roberto Putelli, con esperienza pluriennale di Property Director & Head of Asset Management.

Contemporaneamente l’avv. Casarano e l’ing. Putelli, già Presidente e CEO di Re Gesta, sono stati cooptati nel Consiglio di Amministrazione di Unicasa Italia spa, del quale l’avv. Franco Casarano ha assunto la Presidenza. 

Leggi il comunicato stampa