MONDO CONDOMINIO

Home > Mondo Condominio

800 121 966

Documenti Utili

FAQ domande frequenti
scopri le domande frequenti Leggi

A proposito di GALATEO del CONDOMINIO – Botte per la tinteggiatura del condominio: quattro feriti

28 aprile 2014

148 

da http://www.ilmessaggero.it/MARCHE/loreto_botte_tinteggiatura_palazzo_condominio_feriti_ospedale/notizie/656336.shtml

 

Botte da orbi per la ritinteggiatura del palazzo. E’ successo a Loreto. La difficile convivenza tra famiglie albanesi e romene sfocia in una rissa. È successo ieri verso le 17 nel Quartiere Nuovo. Sulla vicenda indagano i carabinieri, chiamati dai vicini di casa e arrivati sul posto mentre la rissa era in pieno corso. Sembra che una delle famiglie abbia deciso di ritinteggiare l’edificio, stabilendo regole di comportamento per la buona riuscita dei lavori.

 

 Regole che però l’altro gruppo non avrebbe rispettato. Di qui la nascita di una discussione diventata poi rissa con botte da orbi, bottiglie rotte impugnate come armi, sangue dappertutto. Risultato: quattro feriti, il più grave dei quali è un romeno portato all’ospedale di Osimo con il naso rotto e una mano probabilmente fratturata.

 

 

Trieste, il primo condominio solidale ed energeticamente sostenibile Trieste, il primo condominio solidale ed energeticamente sostenibile

28 aprile 2014

La struttura, finanziata dall’Itis accoglierà studenti, anziani e disabili ed è stata realizzata all’insegna dell’innovazione, con sistemi efficienti e domotici

 

 

 

Favorire l’integrazione sociale, rappresentando al contempo un esempio educativo per i giovani. Il condominio, denominato ‘solidale’ perché prevede la coabitazione di studenti, anziani e disabili sotto lo stesso tetto, è stato inaugurato nella giornata di ieri a Trieste.

 

 

 

Il progetto  L’edificio si sviluppa su cinque piani e comprende 18 appartamenti e diverse aree comuni, tra cui una grande sala, una terrazza e la lavanderia, per favorire, oltre la permanenza a domicilio di persone non completamente autonome, l’integrazione tra generazioni e lo sviluppo di nuovi modelli di gestione della quotidianità. Inoltre, per favorire l’integrazione con la cittadinanza del territorio, alcune aree comuni saranno accessibili a frequentatori esterni per attività ricreative e sociali.

 

 

 

Sistemi domotici  Grande attenzione è stata riservata anche al risparmio energetico e all’impatto sull’ambiente. La struttura è stata riqualificata dotandola di tecnologie innovative, fra cui sistemi domotici.

 

 

 

Per lo sviluppo del progetto  ha avuto un ruolo importante “Helps – Housing and home care for eldery and vulnerable people and local partnership strategies” progetto comunitario della durata di tre anni http://www.helps-project.eu/

(altro…)

Stalker vive in famiglia nel condominio della vittima : scatta l’allontanamento anche se comporta l’allontanamento anche dalla moglie e dalle figlie

23 aprile 2014

138 

Con la sentenza 9 aprile 2014, n. 15906 la Quinta Sezione della Corte di Cassazione interviene nello spinoso ambito delle misure cautelari recentemente introdotte per far fronte all’insidioso e terribile fenomeno delle condotte persecutorie, affermando che in presenza di conclamate e non altrimenti fronteggiabili esigenze di protezione della vittima recedono anche diritti pur astrattamente soppesabili nella commisurazione dello strumento cautelare.

 

È legittima la misura cautelare che impone allo stalker di allontanarsi dall’edificio in cui vive la vittima anche quando tale edificio coincide con il condominio dove lo stesso stalker abita assieme alla propria famiglia, in quanto è irrilevante che la misura cautelare influisca negativamente sull’esercizio del diritto alla genitorialità.

 

Leggi tutto  http://www.altalex.com/index.php?idnot=67323

 

 

Condomini: Attenzione alle truffe pasquali!

18 aprile 2014

137 

da paviafree.it   di   Paola Montonati

 

Con quest’aria un po’ festosa per l’arrivo della Pasqua, questa primavera ormai giunta che invoglia ad aprire porte e finestre, il pericolo di essere derubati o quantomeno raggirati è in netto aumento.

 

Ci sono falsi tecnici del gas o dell’acqua che fingendo di controllare i contatori riescono a sottrarre agli anziani i risparmi di una vita, oppure arrivano dei finti poliziotti o finanzieri che mentre cercano di avvertire le loro vittime di questa minaccia in realtà se ne vanno dopo aver derubato intere famiglie dei loro averi.

 

Ma i raggiri dei truffatori non hanno limiti, come dimostra il fatto che, negli ultimi giorni, furti e truffe sono aumentate, grazie anche al fatto che, con la scusa di un bigliettino d’auguri pasquale, molti anziani sono stati derubati.

 

Tra i casi più recenti ci sono quelli di un truffatore che si è finto un agente della polizia locale, con un tesserino contraffatto e una falsa divisa, sostenendo alcune gravi violazione al codice della strada, mentre in un altro caso i criminali, con la scusa di alcuni furti commessi nella zona, hanno chiesto alle vittime di far vedere dove tenevano nascosti oro e gioielli.

 

Numerosi poi sono i casi di ladri che, fingendosi tecnici della Rai o operai incaricati dal condominio di dare una occhiata all’impianto elettrico, sono entrati nell’appartamento delle loro vittime e ne sono usciti con soldi, che avevano regolarmente chiesto ai truffati come compenso del lavoro svolto, senza che questi si rendessero conto dell’inganno subito.

 

E per i venditori a domicilio? Questo genere di attività presuppone una previa comunicazione al Comune e il venditore deve esibire un tesserino di riconoscimento, che deve essere numerato e contenere le generalità dell’incaricato.

 

In ogni caso non si deve far entrare nessuno e chiamare subito le forze dell’ordine.

 

PER LE URGENZE RICORDIAMO AI CLIENTI Unicasa CHE E’ ATTIVO TUTTI I GIORNI 24/24 ore IL NUMERO VERDE    UnicasaFlash   800.121.926

 

 

Amministratore di condominio infedele, arrestato e condotto in carcere dove sconterà la sua pena: QUALCUNO PAGA !!!

15 aprile 2014

148 

L’uomo, dopo la condanna a 4 anni, si era reso irreperibile. Ma è stato intercettato e arrestato a Vigevano

 

Da       Ilgiorno.it    di Umberto Zanichelli

 

Vigevano (Pavia), 7 aprile 2014 – Nell’arco di poco più di 5 anni, tra il gennaio del 2001 e l’ottobre del 2006, in qualità di amministratore di diversi immobili di Milano, aveva trattenuto per sé il denaro che gli inquilini gli avevano versato per le competenze e le spese di manutenzione. Una somma enorme, circa 500 mila euro, che si era intascato, facendo poi perdere le sue tracce. A suo carico era scattata la denuncia per appropriazione indebita che era sfociata in una condanna a 4 anni di reclusione. Ma quando, lo scorso 25 marzo, avrebbe dovuto essere arrestato, G.O., 58 anni, ora agente di commercio residente a Milano, si era reso irreperibile. Tempo qualche giorno e i carabinieri di Vigevano lo hanno rintracciato in città e nel pomeriggio di ieri lo hanno arrestato in ossequio all’ordine di carcerazione emesso quel giorno stesso dalla Procura della Repubblica di Milano. Subito dopo l’uomo è stato condotto nel carcere dei Piccolini dove sconterà la sua pena.