MONDO CONDOMINIO

Home > Mondo Condominio

800 121 966

Documenti Utili

FAQ domande frequenti
scopri le domande frequenti Leggi

Infortunio domestico – Un bambino rimane folgorato – I responsabili sono solo i conduttori.

2 luglio 2014

132CondominioWeb.com  – 18/03/2014  –  Avv. Leonarda Colucci
Nessuna responsabilità può essere addebitata al proprietario dell’immobile dell’appartamento dove si è verificata la dispersione di energia elettrica, poiché il fatto in questione si è verificato prima dell’avvento della legge n. 46 del 1990.

 Nell’estate del 1983 un bambino, dopo aver appoggiato la mano sulla condotta idrica, cadeva al suolo privo di sensi a causa di una folgorazione. A fronte di tale orribile evento, seguito dal coma del bambino, i genitori chiamavano in giudizio:    a) i conduttori dell’appartamento dello stesso stabile lamentando che il fatto si era verificato a causa del prelievo abusivo di energia elettrica avvenuto nei propri locali e della cattiva manutenzione dell’impianto    b) l’Enel     c) ed il proprietario-locatore, chiedendo il risarcimento dei danni subiti in occasione dell’evento in questione.

(altro…)

Spazio ”Edilizia sociale”: l’iniziativa coinvolge solo i bambini

2 luglio 2014

118Bambini e ragazzi del condominio di via Pertini 32 sono i più entusiasti sostenitori del progetto “Facciamo condominio”, promosso dall’assessorato alle politiche sociali nell’ambito dell’housing sociale, finanziato per 15 mila euro dalla Compagnia di San Paolo e realizzato con un partenariato costituito tra Comune, Fondazione Ruffini, In.Rete e Atc.

Domenica il progetto si è concluso con una festa che li vedrà protagonisti tra laboratori, ballo in maschera, e spettacolo di burattini. Un entusiasmo che speriamo contagi i più grandi. Eh sì, perché l’interessante e innovativa iniziativa, in realtà, nonostante l’impegno degli operatori, non ha registrato una grande partecipazione da parte delle 21 famiglie residenti nel palazzo di edilizia popolare.

(altro…)

Spazio “Edilizia sociale” – i condomini invitano ad una Festa di Quartiere

2 luglio 2014

132di Marco Campagnolo  da   localport.it

Giunge a termine questo mese, con una “festa di quartiere” e un incontro in Sala Santa Marta, “Facciamo Condominio”, il progetto di “housing sociale” che ha avuto come protagonista il condominio di recentissima costruzione di via Pertini 32, rientrante nel patrimonio di edilizia sociale del territorio di Ivrea. Ieri in Comune si è tenuto un incontro con la stampa per illustrare le attività svolte.

(altro…)

L’amministratore di condominio scappa con la cassa, il Tribunale pignora i conti correnti ai residenti

2 luglio 2014

134da ilgiorno.it      6 marzo 2014       di Veronica Todaro

I Condomini  avevano affidato lavori ad una ditta per 213mila euro più iva. Loro hanno pagato l’intera somma, ma l’amministratore è fuggito

La vicenda risale al 2009 quando il condominio decide di affidare a un’impresa edile di Cusano Milanino lavori ingenti tra i quali il rifacimento della facciata e dell’androne d’ingresso per una spesa totale di 213mila euro più Iva. Mentre le famiglie hanno sempre pagato le rate delle spese, a un certo punto i pagamenti all’impresa che ha concluso i lavori si interrompono. È la stessa ditta a reclamare il mancato versamento di 88.941mila euro. Le famiglie sono certe del fatto loro: le rate sono state tutte versate all’amministratore condominiale dell’epoca, che sarebbe però sparito con i soldi, lasciando scoperto il debito con l’impresa edile.

Da più di tre anni la vicenda prosegue a colpi di carte bollate, tra decreti ingiuntivi, opposizioni al decreto, nuove ingiunzioni e cause varie fino a pochi giorni fa quando il Tribunale di Monza, dopo alcune tentativi di transazione falliti, ha deciso di pignorare i conti correnti di tutti i proprietari degli appartamenti. I condomini sono imbufaliti. «La cosa scandalosa – ha commentato I.L. – è che il giudice ha deciso che siamo noi i fuorilegge, invece chi è scappato con il malloppo lavora tranquillo e beato truffando altra gente. Questa è la giustizia italiana».

leggi tutto 

Inchiesta sugli amministratori in fuga

2 luglio 2014

105da Il Secolo XIX   di Marco Grasso

Genova – C’è chi è scappato all’estero e chi invece era nella casa in campagna, chi continua a lavorare come se nulla fosse e chi è ricomparso in un’altra città, dove gestisce una nuova attività (con che soldi sia stata aperta, naturalmente, è oggetto di diffusa maldicenza). Il fenomeno, negli ultimi mesi, si è diffuso a macchia d’olio, come dimostrano le inchieste. Tanto da diventare il peggior incubo del condomino in tempo di crisi. La domanda che serpeggia è sempre la stessa: il mio amministratore avrà pagato tutti i conti?

(altro…)